NUM all'EMO 2011

EMO 2011 – NUM al via

26/09/2011 – Teufen (AR), CH

La EMO 2011 per NUM si è rivelata nell’insieme una fiera di successo.

È stato possibile curare i contatti coi nostri clienti preesistenti e acquisire vari nuovi clienti. NUM ha presentato soluzioni CNC e procedure di lavoro che permettono alle aziende nel settore costruzioni meccaniche di conseguire vantaggi rispetto alla concorrenza.

Durante i sei giorni della fiera EMO ad Hannover è stata registrata un’affluenza di 140.000 visitatori provenienti da 100 Paesi, mentre 2.037 espositori da 41 Paesi, all’insegna del motto “Macchine utensili e altro” hanno presentato le più recenti macchine, soluzioni e servizi per quanto concerne l’ambito della lavorazione dei metalli. Per NUM la EMO è un’ottima opportunità per presentare la completa gamma di offerta dell’azienda in modo personalizzato a visitatori e clienti.

“L’industria delle macchine utensili procede a ritmo sostenuto. Nel complesso solamente durante i sei giorni della manifestazione sono stati emessi ordini per un volume come minimo di 4,5 miliardi di euro”, questo quanto affermato dal Dr. Wilfried Schäfer, Amministratore della VDW, “Verein Deutscher Werkzeugmaschinenfabriken” (Associazione dei produttori di macchine utensili), soggetto responsabile dell’organizzazione della EMO. Wilfried Schäfer ha inoltre dichiarato: “In tal modo gli espositori presso la EMO consolidano maggiormente la propria posizione sul mercato a seguito degli elevati valori di crescita registrati nei mesi passati.” La EMO si è nuovamente dimostrata una singolare vetrina internazionale per l’innovazione. La forza innovativa del settore quale base per una crescita sostenibile è impressionante.

Al centro dell’attenzione della manifestazione vi sono state soprattutto innovazioni e soluzioni nel campo della sostenibilità a livello della produzione. La EMO ha mostrato la forza con cui i produttori puntano su taluni aspetti a tale riguardo, tra cui in particolare l’efficienza energetica dei propri impianti. Il risparmio nell’impiego di energia, materie prime, ma soprattutto di tempo, a livello della concorrenza diviene sempre più un criterio decisivo per il successo sul mercato mondiale.

Nei padiglioni della fiera si è manifestata l’atmosfera positiva che caratterizza il settore. Oltre la metà dei visitatori possedeva una competenza in termini decisionali negli ambiti approvvigionamento e acquisti. Il 55 percento dei visitatori specializzati si è recato alla EMO con concrete intenzioni di effettuare investimenti. Tale quota tra gli ospiti provenienti dall’estero ammontava addirittura al 75 percento. La metà dei visitatori intendeva investire nell’ampliamento delle proprie capacità produttive, mentre il 20 percento per la prima volta nell’ambito delle macchine utensili.