25 anni di successi raggiunti insieme

Meccanica Ponte Chiese è un’azienda a conduzione familiare con 40 anni di esperienza nel campo della lavorazione meccanica. Per distinguersi dalla concorrenza, l’azienda ha sempre utilizzato le macchine tecnologicamente più avanzate. Da 25 anni l’azienda deve il suo successo anche alla tecnologia CNC di NUM, installata su centri di lavoro di altissima qualità MCM. Il successo aziendale e la gestione efficiente hanno consentito all’azienda di investire enormemente negli ultimi dieci anni sui processi produttivi, sulla costruzione di un nuovo edificio e su un sistema di produzione con un elevato numero di centri di lavorazione a CNC di MCM, tutti equipaggiati con sistemi di controllo CNC ad alte prestazioni di NUM.

L’azienda opera nella produzione di componenti di medie e grandi dimensioni per equipaggiare macchine di precisione, lavorando materiali quali ghisa, alluminio e acciaio, includendo la rimozione meccanica della rasatura e la gestione del processo di lavoro. I principali mercati a cui si rivolge, sono quelli dei veicoli movimento terra, attrezzature marine e industriali e macchine da stampa e tessili. Meccanica Ponte Chiese può contare su un vantaggio significativo: le sue macchine sono estremamente moderne e utilizzano la tecnologia CNC avanzata che gli consente di essere sempre un passo avanti rispetto alla concorrenza nella  flessibilità di produzione (grazie alle macchine MCM nella linea di produzione). NUM condivide questa filosofia orientata al futuro; e questa è una delle ragioni perchè questa collaborazione, che dura da 25 anni, ha avuto così tanto successo.

Gran parte del processo produttivo viene gestito in   automatico e controllato da un computer facente la funzione di supervisore, consentendo alle macchine di funzionare 24 ore su 24 e richiedendo solo un minimo controllo da parte dello staff  altamente qualificato dell’azienda. Ogni pezzo viene montato su un pallet che viene tracciato da un computer; i pezzi in fase di lavorazione vengono immagazzinati temporaneamente in magazzini a diversi ripiani. I pallet vengono poi localizzati automaticamente da sistemi di movimentazione robotizzati con controllo CNC e vengono trasferiti alla relativa macchina CNC per la lavorazione. Questo tipo di gestione del processo di lavoro consente di individuare subito lo stato e la posizione di qualsiasi pezzo e in qualsiasi momento della giornata. L’operatore della macchina è in  grado di vedere immediatamente sul display quale pezzo è attualmente in lavorazione e la posizione degli altri pezzi riposti nel magazzino.

Meccanica Ponte Chiese ha implementato il suo ultimo gruppo macchine CNC nel 2011. Il sistema produttivo  costruito da MCM comprende tre macchine CNC a 5 assi collegate tra loro, ognuna della quali dispone di un sistema a controllo CNC di NUM, servoazionamenti NUM HP e motori della serie NUM BPH. Ognuna delle tre macchine CNC dispone di un magazzino a diversi ripiani che consente di immagazzinare circa 400-500  utensili; questo significa che il gruppo può contenere circa 1.300 utensili! La macchina CNC cerca automaticamente l’ utensile  richiesto e un robot a controllo CNC lo preleva, lo trasporta e l’installa  in macchina. In questo modo è pronto per l’uso.

Un programma di supervisione  controlla costantemente lo stato di tutti gli utensili. Se l’ utensile  è in buone condizioni, l’immagine sul display è verde, se invece i parametri dell’ utensile  diventano critici, essendo l’utensile quasi a fine vita, l’immagine diventa gialla. Se un qualsiasi parametro geometrico non rientra nelle tolleranza delle misurazioni, l’utensile non viene più utilizzato e l’immagine sul display diventa rossa, indicando all’operatore che l’utensile deve venire sostituito.

L’assegnazione di pezzi da lavorare alle varie macchine CNC avviene in modo completamente automatico. Il sistema di supervisione decide quale pezzo e su quale macchina questo deve essere lavorato. Un sistema di movimentazione pallet gestito da un CNC si occupa di prelevare i pallet dal magazzino pezzi e portarli in macchina per la lavorazione.  Non appena si conclude la lavorazione, questo robot riporta il pallet nella sua posizione nel magazzino.

Giovanni Ferraboli, il fondatore di Meccanica Ponte Chiese, dirige questa azienda a conduzione familiare con la moglie e i tre figli Gianluca Ferraboli, Mirko Ferraboli e Monica Ferraboli. Grazie alla sua infrastruttura di produzione estremamente flessibile e al ristretto numero di operatori (ci sono solamente 18 collaboratori) in grado di ricoprire diverse mansioni, l’azienda può rispondere rapidamente alle richieste dei clienti anche per piccoli numeri di unità del lotto. Meccanica Ponte Chiese ha un grande vantaggio sulla concorrenza: può effettuare lavori di precisione di alta qualità, per piccole e grandi quantità, in poco tempo e a un buon prezzo. Tutto questo grazie all’elevato grado di automazione e flessibilità delle sue  macchine. Il tempo relativo al cambio di produzione  viene così ridotto al minimo. E come tutti sappiamo, oggiil tempo è il bene più prezioso!