Meccanica Ponte Chiese: Eccellenti e flessibili

La struttura altamente flessibile della produzione di Meccanica Ponte Chiese permette tempi di risposta veloci rispetto alle richieste dei clienti ed un elevato profitto anche nella produzione di piccoli lotti.La struttura altamente flessibile della produzione di Meccanica Ponte Chiese permette tempi di risposta veloci rispetto alle richieste dei clienti ed un elevato profitto anche nella produzione di piccoli lotti.

Sono quasi le otto, il tavolo alla trattoria Al Frate a Brescia è già stato prenotato e ci aspetta una serata interessante a base di gastronomia e cultura. Ma prima Mirko Ferraboli si reca nel capannone di produzione, controlla il nuovo centro di lavorazione e si assicura che la produzione notturna automatizzata continui indisturbata.

Giovanni Ferraboli, fondatore di Meccanica Ponte Chiese, gestisce l’azienda a conduzione familiare, nella quale lavorano anche sua moglie e i suoi tre figli, dal 1973. Da allora la vecchia officina meccanica si è sviluppata nella lavorazione di pezzi di dimensioni medio-grandi in ghisa, alluminio e acciaio. La facilità di gestione dell’azienda con 15 dipendenti e l’infrastruttura produttiva adatta alla massima flessibilità consentono di andare incontro con rapidità alle esigenze dei clienti e di raggiungere profitto anche nella produzione di piccoli lotti.

Il nuovo centro di lavorazione MCM Clock Tank è stato installato nel gennaio 2006 e da allora è in funzione 24 ore su 24 ogni giorno. Una seconda macchina identica verrà messa in funzione il prossimo maggio 2007 e comporrà un’isola produttiva con la precedente. Entrambe le macchine verranno comandate da Axium Power CNC. La movimentazione della macchina è gestita da servoazionamenti NUM HP Drive e da motori NUM BPH che vengono utilizzati anche per la gestione delle periferiche, quale il magazzino da 400 utensili che con l’arrivo della seconda macchina sarà ampliato fino a raggiungere la capacità di 800 utensili.

Il magazzino per pallet automatizzato su tre piani, che verrà ampliato per l’asservimento della seconda macchina rifornisce i centri di lavorazione con i pezzi necessari in base al piano di produzione. Il sistema viene gestito da un secondo Axium Power che, colloquia con il cnc del centro di lavorazione, tramite il sistema di produzione MCM. “Le competenze tecniche del personale, la semplicità di impiego e le prestazioni dei prodotti ci convincono sempre” afferma Giovanni Ferraboli. Nel 1988 la prima macchina è stata equipaggiata con un sistema completo NUM e ad oggi è ancora in grado di fornire prestazioni competitive. ”NUM garantisce un efficiente e rapido servizio di assistenza che per un’azienda di piccole dimensioni e con esigenze di flessibilità come la nostra è basilare”.

Meccanica Ponte Chiese serve clienti nei settori dell’industria tessile, del movimento terra, nel settore nautico e della tecnica di stampa con nomi altisonanti quali Graziano e Iveco conosciuti in tutta Europa. La qualità è garantita dai più moderni sistemi di controllo. Le esigenze dei clienti sono consegne veloci e costi di produzione bassi, grazie alla flessibilità del sistema Axium Power di NUM è stato possibile aumentare la produttività assicurando una buona redditività, anche producendo una grande varietà di pezzi in piccoli lotti. “Per restare competitivi, la strada migliore è quella dell’esperienza” conclude Gianluca Ferraboli: “è per questo che abbiamo scelto NUM”.