Aggiornamento dei sistemi di comando CNC per fresatrici a montante mobile

L’integratore americano di sistemi di automazione MasterControls LLC Inc. (MCI) ha scelto la tecnologia NUM per il riequipaggiamento del sistema CNC di una fresalesatrice orizzontale a montante mobile Gray.

Su commissione di una grande azienda specializzata nella ricostruzione e attiva nell’industria mineraria, MCI e il suo cliente addetto alla ricostruzione, hanno realizzato una grande opera di retrofit elettrico e meccanico sulla fresatrice, aggiungendo anche un asse x secondario. Negli anni ’70 la macchina era passata dal funzionamento manuale a quello CNC; tuttavia il sistema di comando era datato per gli standard attuali e presentava numerosi aspetti negativi come una limitata funzionalità CNC, una memoria molto limitata e l’impossibilità di realizzare un collegamento in rete.

Scegliendo una nucleo CNC NUM, MCI è stata in grado di implementare notevolmente la funzionalità CNC della fresatrice. Ora la macchina è compatibile con la programmazione del G-code RS274, è perfettamente funzionante, è dotata di un front-end multimediale industriale per una capacità di salvataggio dei programmi pressoché illimitata e può essere messa in rete.

L’utilizzo da parte di MCI della funzione tandem sull’asse x ha incrementato notevolmente le prestazioni e la precisione della macchina, aumentando incredibilmente la coppia dell’asse principale, che pesa più di 45’000 kg (100’000 libbre). Attualmente i due assi sono sincronizzati con un sistema master-slave, in cui il nuovo asse secondario è programmato per frenare leggermente l’asse principale in modo da mantenere la tensione nel treno di ingranaggi ed eliminare il gioco. Grazie alla flessibilità degli azionamenti e del loro software di personalizzazione, si è potuto gestire una simile configurazione; questo è stato il motivo che ha spinto MCI ad utilizzare la tecnologia NUM per retrofittare ed aggiornare la sua macchina.

Dal momento che questo rappresentava un punto critico del progetto, MCI ha visitato lo stabilimento NUM a Naperville, nell’Illinois, durante la fase di sviluppo del sistema di controllo per verificare concretamente il sistema tandem e le funzioni del controllo numerico, riguardo al sistema di controllo ed alle esigenze fornite da MCI. Un importante obiettivo del programma di retrofit del sistema di comando era di migliorare la precisione l’accuratezza di lavorazione della macchina. In questo senso MIC ha implementato anche un piano con misurazioni laser delle posizioni degli assi in grado di compensare eventuali variazioni del sistema meccanico.

Ulteriori fattori determinanti nella scelta del sistema CNC di NUM è stata la possibilità di utilizzare servoazionamenti digitali  all’avanguardia con feedback assoluto, aumentando in questo modo ulteriormente la precisione. Con l’utilizzo delle misure assolute si velocizzano le procedure di accensione macchina ed in caso di arresto di emergenza del sistema, non occorre effettuare le prese d’origine degli assi. Tutte le operazioni di assemblaggio del quadro elettrico e del pannello di comando sono state realizzate in una fase preliminare, permettendo a MCI, una volta terminati i lavori,di portare i quadri elettrici sul luogo adibito al retrofit ed avviando l’installazione.

Questa fase è durata solamente tre giorni. Dopo aver testato il prodotto e dopo la fase di training, la macchina è stata completamente smontata e spedita al cliente finale. Come afferma Jeff Petry, Managing Partner di MCI, “Noi ci presentiamo ai nostri clienti con un programma dalla comprovata affidabilità. Il supporto tecnico offerto da NUM, nostro partner in applicazioni di questo tipo, ci ha fornito la fiducia necessaria per accettare progetti impegnativi come questo.”

MCI si è affermata negli Stati Uniti nel settore del retrofit dell’automazione su macchine utensili. L’integratore di sistemi vanta un’esperienza di oltre di 25 anni nel settore, sostituendo sistemi CNC preesistenti su torni, fresatrici, molatrici, dentatrici e altre attrezzature. Uno dei motivi che spiegano la grande quota di partecipazione che MCI detiene sul mercato di retrofit delle macchine negli USA è la scelta di conservare sui sistemi CNC, per motivi di economia, i servomotori ad interfaccia analogica preesistenti, anche se questo fattore non è stato preso in considerazione nell’ultimo progetto in seguito al requisito richiesto di massima precisione. MCI si affida alla stretta collaborazione con diversi affidabili partner fornitori di attrezzature per sistemi di comando, inclusa NUM per le applicazioni CNC.

Quando MCI è libera di scegliere il partner specializzato nella tecnologia CNC, l’integratore di sistemi sceglie generalmente NUM per la flessibilità di programmazione dei suoi sistemi e per la capacità dell’azienda di fornire un valido servizio di supporto tecnico. “Il valido servizio di assistenza tecnica e un approccio di stretta collaborazione hanno sempre caratterizzato la filosofia aziendale di NUM”, aggiunge Steve Schilling, General Manager di NUM Corporation a Naperville. “Questo è uno dei motivi che spiega il successo dell’azienda presso i produttori OEM di macchine utensili di piccole e medie dimensioni, gli integratori di sistemi e gli specialisti di retrofit come MCI”.